Come finanziare gli investimenti nella tua impresa

Pubblicato il Sep 13, 2019 2:46:05 PM

Se hai un’impresa e vuoi sfruttare incentivi e contributi per finanziare la tua attività, stai leggendo l’articolo giusto.

Esistono molte opportunità per ottenere dei finanziamenti, spesso anche a fondo perduto, ma occorre conoscere la materia, i passi da percorrere e le modalità per richiederli – in modo da massimizzare e ottimizzare i risultati.

Questo argomento viene definito comunemente “finanza agevolata”.

Cos’è la Finanza Agevolata?

Possiamo riferirci alla finanza agevolata come a tutti quegli interventi, spesso definiti contributi, disposti dal legislatore nazionale, regionale o comunitario, che hanno come obiettivo quello di mettere a disposizione delle imprese strumenti finanziari a condizioni più vantaggiose di quelle di mercato, per favorire lo sviluppo di nuovi progetti e/o assunzione di nuovo personale.

La finanza agevolata ha come obiettivo, dunque, quello di favorire lo sviluppo del tessuto imprenditoriale nazionale, incrementando la competitività delle imprese esistenti e la nascita di nuove realtà imprenditoriali.

Cosa sono i Contributi?

Il mondo dei contributi pubblici sui finanziamenti per le imprese comprende svariate iniziative, finalizzate alla creazione di sviluppo e crescita economica.
Per accedere ai contributi è necessario disporre dei requisiti indicati nei bandi, che possono essere

  1. comunitari (cioè “europei”);
  2. nazionali;
  3. regionali;
  4. territoriali.

I contributi erogati possono essere:

  1. a fondo perduto, senza cioè obbligo di restituzione;
  2. in conto capitale (si rimborsano solo gli interessi);
  3. in conto interessi (si rimborsa solo il capitale).

Oltre ai contributi, esistono altri strumenti per finanziare la propria impresa?

Quando si parla di contributi e agevolazioni alle imprese, quasi sempre si pensa soltanto ai contributi a fondo perduto.

In realtà la finanza agevolata mette a disposizione delle imprese strumenti molti diversi, adatti a bisogni differenti:

  1. finanziamenti agevolati;
  2. garanzia del credito;
  3. sgravi fiscali e contributivi.

Ci sono dei requisiti per accedere a questi finanziamenti e agevolazioni?

Sia che si tratti di contributi, piuttosto che garanzie del credito o sgravi fiscali, tutte le forme di finanziamento, per potervi accedere, richiedono alcuni requisiti. Questi requisiti e parametri possono riguardare diversi aspetti relativi all’impresa.

La dimensione dell’impresa:

per ogni agevolazione è stabilito se i contributi sono concessi a:

  1. microimprese;
  2. piccole imprese;
  3. medie imprese;
  4. grandi imprese.

La localizzazione dell’impresa:

l’ammontare e la quantità dei finanziamenti agevolati dipendono anche dal luogo in cui l’impresa è insediata.
Spesso le leggi di finanza agevolata si rivolgono a tutto il territorio nazionale. A queste si affiancano i provvedimenti di natura regionale o comunale.

Il settore di attività:

alcuni finanziamenti sono rivolti indistintamente ad ogni categoria di attività. Altre agevolazioni, invece, sono indirizzate specificatamente a precisi settori economici:

  1. artigianato;
  2. commercio;
  3. agricoltura;
  4. turismo.

La compagine sociale:

alcuni contributi specifici sono destinati a determinati soggetti, quali, ad esempio

  1. Giovani;
  2. Donne;
  3. Start-up.

Il business plan:

spesso, per poter accedere a un contributo o ad un finanziamento, è anche richiesta la compilazione del cosiddetto “business plan”, cioè il “progetto di impresa”. Conosci già le ultime novità relative all'obbligo di utilizzo dei corrispettivi elettronici?
In pratica, si tratta di un documento in cui devono essere messi in evidenza gli aspetti produttivi, organizzativi, di marketing, finanziari ed economici dell’impresa e del progetto che si vuole realizzare.

Conosci già le ultime novità relative all'obbligo di utilizzo dei corrispettivi elettronici?


LEGGI L'ARTICOLO SUI CORRISPETTIVI ELETTRONICI

Argomenti: servizi, investimenti, finanziamenti

Vuoi maggiori informazioni? Contattaci!