I modelli di organizzazione e di gestione in materia di sicurezza sul lavoro

Pubblicato il Aug 24, 2019 2:39:00 PM

Hai sentito parlare di “MOG”, modelli di organizzazione e di gestione in materia di sicurezza sul lavoro, ma non sai cosa sono? Vuoi sapere quali vantaggi portano alla tua impresa? Stai leggendo l’articolo giusto.

I riferimenti normativi

Il Decreto Legislativo 231/2001 ha introdotto il concetto di responsabilità amministrativa delle imprese per i reati commessi da amministratori, manager o dipendenti, collegandovi pesanti sanzioni pecuniarie o interdittive; in pratica, si prevede l'attribuzione di alcuni tipi di reati non più solo alle persone fisiche che hanno commesso l'illecito, ma anche e soprattutto alle persone giuridiche quali ad esempio le società per cui questi lavorano. Tra i possibili destinatari delle sanzioni ci sono quindi gli enti dotati, e non, di personalità giuridica quali, ad esempio, Spa, Srl, Sapa, Snc, Sas, associazioni, cooperative, fondazioni, enti economici sia privati che pubblici e più in generale tutte le imprese organizzate in forma societaria.

Il principale campo di applicazione del D.Lgs. 231/2001 è quello dei reati verso le Pubbliche Amministrazioni (ad es. truffa, concussione, corruzione, indebita percezione di erogazioni pubbliche, ecc.), dei reati societari (ad es. falso in bilancio, false comunicazioni sociali, aggiotaggio, ecc.) ed anche e soprattutto dei reati in materia ambientale e di sicurezza sul lavoro.

Quali sono le sanzioni previste?

Le sanzioni previste sono molto severe e si distinguono in: 

  1. sanzioni pecuniarie; 
  2. sanzioni interdittive (interdizione dall'esercizio di attività, sospensione o revoca di autorizzazioni, licenze e concessioni, divieto contrarre con la P.A., esclusione/finanziamenti e contributi, divieto di pubblicizzare beni e servizi); 
  3. confisca; 
  4. pubblicazione della sentenza.

Come affrontare questo obbligo

L'adozione di un modello di organizzazione e di gestione permette di esimere dalla responsabilità amministrativa le persone giuridiche, le società e gli enti in generale se questo modello è sviluppato secondo le linee guida INAIL od in base allo standard OHSAS 18001. 
In pratica, il modello implementato deve prevedere degli idonei sistemi di registrazione dell'avvenuta effettuazione delle attività; un'articolazione di funzioni che assicuri le competenze tecniche ed i poteri necessari per la verifica, la valutazione, la gestione ed il controllo del rischio, nonché un sistema disciplinare idoneo a sanzionare il mancato rispetto delle misure indicate nel modello; un idoneo sistema di controllo sull'attuazione dello stesso modello e sul mantenimento nel tempo delle condizioni di idoneità delle misure adottate.

Il MOG - Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo

Il modello di organizzazione e gestione “MOG” è un documento ad applicazione volontaria previsto dal d.lgs. 231/2001 nel quadro più ampio del tema della responsabilità di impresa. 
Scopo del MOG è prevedere un sistema strutturato e organico di prevenzione, finalizzato ad evitare il compimento dei reati specificatamente previsti dal d.lgs. 231/2001.
La legge prevede, inoltre, la possibilità di ottenere la riduzione del premio INAIL, qualora le aziende si attivino per limitare il rischio infortunistico aziendale, attraverso l’introduzione di buone prassi che possono in concreto ridurre le possibilità di eventi infortunistici che spesso vedono il Datore di lavoro come unico responsabile, con conseguenze quali:

  1. sanzioni per la mancata applicazione delle norme antinfortunistiche;
  2. aumento del premio INAIL;
  3. possibile azione di rivalsa dell’INAIL delle prestazioni erogate a favore dell’infortunato, con notevoli aggravi di costi per le aziende.

Uno degli strumenti che può da una parte ridurre i rischi antinfortunistici e dall’altra ridurre il premio assicurativo consiste nell’adozione di un Modello Organizzativo e Gestionale (MOG) “semplificato”.

Quali sono i “vantaggi” nell’applicazione di un MOG all’interno della propria azienda?

L’applicazione del MOG - Modello di Organizzazione, Gestione e Controllo – porta con sé innumerevoli vantaggi. In modo diretto e immediato:

  1. effetto esimente, tutela da altri rischi (inefficienze, rischi operativi);
  2. chiarimento responsabilità aziendali, analisi e ottimizzazione processi.

Benefici che, peraltro, portano ad effetti positivi anche su altri aspetti aziendali:

  1. immagine aziendale;
  2. conservazione patrimonio;
  3. tutela know how;
  4. frodi interne.

In modo indiretto, applicare il MOG porta anche ad una identificazione e mappatura dei processi, definendo le inefficienze ed evidenziano opportunità di miglioramento.
Infine, implementare un modello 231 può risultare simile a implementare un ottimo sistema qualità.

Vuoi rimanere aggiornato sui nostri ultimissimi articoli?

ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER

Argomenti: servizi, sicurezza, tutela dei lavoratori, sicurezza sul lavoro

Vuoi maggiori informazioni? Contattaci!